ALOE SPA REGOLAMENTO


Art.1 Oggetto del regolamento

Il presente Regolamento è redatto per tutelare la sicurezza ed in genere la qualità dei servizi in sintonia con lo scopo statutario del Centro e cioè del benessere fisico e del relax e in osservanza alle vigenti normative in materia di igiene e sicurezza. L’uso della struttura, degli impianti e delle attrezzature del Centro Benessere “Aloe spa” da parte dell’utenza, deve essere pertanto conforme alle regole di comportamento stabilite nel presente regolamento.


Art.2 Calendario e orari di apertura

Aloe Spa è accessibile nei giorni ed orari stabiliti annualmente dalla Gestione del Centro in concordato con la Direzione dell’Hotel Mercure. La tabella recante il calendario dei giorni ed orari di apertura è affissa all’ingresso del Centro e sul materiale informativo. Il pubblico è tenuto ad osservare l’orario di apertura e di chiusura. Gli utenti sono tenuti ad uscire dagli ambienti, almeno 20 minuti prima dell’orario di chiusura per recarsi negli spogliatoi.


Art.3 Accesso alla struttura

a.     Per poter fruire dei vari servizi di Aloe Spa, gli utenti dovranno essere censiti alla reception e muniti di card.

b.     La card costituisce titolo di ingresso e riporta il nome e cognome dell’utente ed un codice univoco.

c.     Le card sono personali, non cedibili a terzi ed hanno validità temporale;

d.     La card, o altro titolo di accesso, potrà essere ritirata dagli operatori in caso di inosservanza del presente regolamento, quale rescissione unilaterale del contratto per inadempienza.


Art.4 Regole di utilizzo di spogliatoi e armadietti

a.     Per l’accesso agli spogliatoi o alla piscina è obbligatorio l’uso di ciabatte o di copri suole.

b.     Non è possibile trattenersi negli spogliatoi oltre il tempo necessario.

c.     Gli indumenti ed effetti personali vanno depositati negli appositi armadietti e non possono essere introdotti negli altri locali (piscina, palestra, sala relax, sale massaggi). In caso vi siano piccoli oggetti NON di valore, gli stessi potranno essere depositati, assieme al documento di riconoscimento, presso la cassetta della Reception, previa disponibilità della stessa.

d.     Gli armadietti non sono ad uso esclusivo dei singoli utenti e la chiusura viene attivata mediante l’utilizzo di un lucchetto di proprietà dell’utente, i lucchetti potranno anche essere reperiti in vendita presso la reception qualora disponibili. Gli armadietti dovranno essere lasciati chiusi durante la permanenza, e lasciati aperti al termine.

e.     L’uso degli armadietti deve essere conforme ai seguenti criteri:

•     Divieto di ‘uso esclusivo’ a beneficio di singoli utenti (spogliatoi a rotazione);

•     Divieto di lasciare chiuso con lucchetto l’armadietto al termine dell’utilizzo;

•     Obbligo di svuotare ed eventualmente asciugare o ripulire l’armadietto al termine della permanenza.


Art.5 Limitazione di accesso alle piscine

a.     Non è consentito l’ingresso in vasca a coloro che presentino ferite, lesioni cutanee o fasciature con cerotti o bendaggi. Le persone affette da patologie che comportino un rischio nell’utilizzo delle piscine hanno l’obbligo, a tutela della propria ed altrui incolumità, di comunicare all’assistente bagnante in servizio, prima dell’entrata in acqua, il proprio stato patologico.

b.     I ragazzi con età inferiore a 10 anni non possono accedere al Centro Benessere. I maggiori di 10 anni e inferiori a 18, hanno accesso solo se accompagnati da persone maggiorenni, esercenti la potestà, che si assumono ogni responsabilità di qualsivoglia natura civile e/o penale con la sottoscrizione di apposito modulo, esonerando la Direzione circa ogni responsabilità relativa all’incolumità dei minori.

c.     Al fine di salvaguardare il diritto di tutti i frequentatori alla sicurezza personale e ad una serena permanenza nell’impianto, la Direzione, tramite il personale di servizio, ha facoltà di espellere immediatamente dal Centro coloro che con il proprio comportamento turbino l’ordine e la morale pubblica ovvero che, con schiamazzi, giochi pericolosi o altre manifestazioni non consone al tenore della struttura, pregiudichino la sicurezza, disturbino o infastidiscano l’utenza.


Art.6 Divieti

Nelle aree degli impianti è fatto assoluto divieto di:

a.     introdurre cani o altri animali;

b.     entrare nell’area piscina vestiti o con indumenti al di fuori di costume, ciabattine e asciugamani;

c.     fumare;

d.     tuffarsi o nuotare;

e.     consumare cibi e/o bevande negli spogliatoi, nei servizi, nelle docce, nelle palestre e sul piano vasca ad eccezione dell’aree dedicate al ristoro;

f.     introdurre macchine fotografiche o cinematografiche senza preventiva autorizzazione del personale addetto all’impianto;

g.     entrare e uscire senza ciabattine o copri suole nell’area degli spogliatoi e piscina;

h.     entrare nei locali non autorizzati (uffici, magazzini ecc..);

i.     entrare alle sale massaggi senza l’accompagnamento del personale dello staff;

j.     utilizzare di apparecchiature elettriche all’infuori degli asciugacapelli predisposto;

k.     utilizzare macchine fotografiche, videocamere o strumenti assimilabili per la ripresa di immagini, senza il preventivo consenso della Direzione;

l.     utilizzare apparecchi di riproduzione del suono senza l’uso di apposite cuffie;

m.     introdurre attrezzature ginniche ed altro materiale senza preventiva autorizzazione del personale di servizio;

n.     giocare a palla in tutte le aree;

o.     schiamazzare, correre e rincorrersi, recare molestie agli utenti o comunque provocare situazioni di pericolo per sé o per gli altri;

p.     fare la doccia senza costume da bagno ovvero circolare o sostare senza costume da bagno in tutte le aree ad esclusione dei rispettivi spogliatoi;

q.     fare uso di pinne e di maschere, introdurre in vasca oggetti di qualunque specie, compresi palloni, tavole galleggianti, materassini gonfiabili ed in particolare oggetti di vetro. E’ consentito 
l’uso in vasca del solo materiale didattico messo eventualmente a disposizione dalla struttura;

r.     sputare, urinare, defecare in acqua o spandervi liquidi di qualsiasi natura;

s.     immergersi in vasca cosparsi di olii, creme e sostanze di qualsiasi genere;

t.     immergersi in vasca senza cuffia copricapo;

u.     immergersi in vasca senza aver fatto la doccia e utilizzato il lavapiedi.


Art.7 Regole generali di utilizzo dell’impianto

a.     L’accesso è consentito agli abbonati e agli utenti giornalieri purché registrati;

b.     Non è possibile entrare nell’area piscina/benessere con indumenti e/o scarpe, è obbligatorio l’uso di costume da bagno e ciabatte antiscivolo per l’area piscina e relax e di scarpe e tuta da ginnastica per la palestra; per l’ingresso nelle acque della piscina è obbligatoria la cuffia per capelli;

c.     Per l’utilizzo dei lettini nell’area piscina o della sauna, è obbligatorio l’uso del telo spugna. I lettini NON possono essere occupati ad uso eslusivo;

d.     L’utilizzo di ciascuna macchina di allenamento cardio-vascolare è limitato alla durata massima di 30 minuti in caso di grande affluenza;

e.     E’ obbligatorio l’uso degli appositi contenitori per i rifiuti di ogni genere;

f.     E’ facoltà della Direzione di richiedere il certificato medico attestante la sana e robusta costituzione fisica, per attività non agonistica (con dichiarazione 
dermatologica in caso di utilizzo delle piscine) rilasciata dal medico curante. La mancata consegna del certificato interdice in automatico l’ingresso alla struttura.

g.     Al termine delle attività gli armadietti vanno liberati da tutti gli effetti personali. Eventuali oggetti dimenticati all’interno degli armadietti dopo aver lasciato il centro, saranno rimossi e custoditi dalla Direzione del centro per una durata massima di 10 giorni. E’ possibile depositare piccoli oggetti (non di valore come chiavi) in appositi armadietti di sicurezza gratuiti posizionati in prossimità del ricevimento, 
richiedendo ai nostri operatori la disponibilità e le modalità di utilizzo;

h.     La Direzione del Centro ha la facoltà di rifiutare/revocare l’ingresso, ed eventualmente di espellere:

•     Coloro che turbino l’ordine e la morale pubblica con schiamazzi, giochi pericolosi o altre manifestazioni che possano nuocere alla sicurezza o alla quiete pubblica;

•     Coloro che siano affetti da malattie infettive, lesioni cutanee o ferite, ancorchè vi sia il solo sospetto (a meno che non si presenti apposito certificato medico che escluda patologie non compatibili con le attività del Centro);


•     Coloro che non rispettino una qualsiasi delle norme del presente regolamento.

Palestra cardio e tonificazione

L’accesso alla palestra dedicata al cardio e tonificazione, è consentito al pubblico nei giorni ed orari di apertura e chiusura della struttura. E’ vietato l’ingresso ai minori di 18 anni.

E’ fatto obbligo di:

•     Indossare abbigliamento idoneo alla pratica sportiva;

•     Utilizzare scarpe ginniche ad esclusivo delle palestre;

•     Utilizzare un telo su tutti gli attrezzi e tappetini durante gli esercizi;

•     Pulire le attrezzature di cardio-fitness e altri macchinari dopo l’uso;

•     Non consumare cibi;

•     Riporre gli attrezzi al loro posto dopo l’uso (tappetini, manubri, cavigliere e quanto altro utilizzato durante la seduta di allenamento nelle zone preposte);

•     Non accedere con bambini in palestra, (anche solo per aspettare la seduta di allenamento del genitore);


•     Non spostare le attrezzature e la relativa disposizione dei macchinari.

a.     La Direzione non risponde di nessun programma di allenamento che non sia stato consigliato dal personale qualificato della struttura.

b.     La Direzione declina ogni responsabilità diretta ed indiretta derivante dall’uso improprio degli ambienti e delle attrezzature.

c.     Le attività termineranno 20 minuti prima della chiusura effettiva del centro (per consentire l’accesso allo spogliatoio e il rassetto della sala da parte dell’assistente di turno).

Corsi

Relativamente ai corsi Fitness in atto (Aquagym, Body Fitness, Yoga, ecc..) l’accesso alle sale è consentito al pubblico solo nei giorni ed orari stabiliti in fase di iscrizione e/o prenotazione del corso secondo le singole modalità.

Eventi

I locali del Centro potranno essere utilizzati anche per ricevimenti, eventi o feste private. Stante le norme riportate nel presente regolamento, in aggiunta allo stesso si precisa che, a meno di preventivi accordi con la Direzione del Centro:

a.     Il titolare dell’evento deve fornire copia del proprio documento di identità e firmare la dichiarazione di concessione dei locali e l’assunzione delle responsabilita’ derivanti dall’uso improprio dei locali e delle attrezzature;

b.     L’evento non può protrarsi oltre le ore 01,30;

c.     Il numero dei partecipanti, personale di servizio compreso, non può superare la capienza massima prevista;

d.     Non è autorizzato l’accesso a minori di 10 anni e qualora inferiori ai 18, il titolare dell’evento se ne assume l’onere della tutela;

e.     Non sono consentiti schiamazzi o musica ad alto volume;

f.     Non possono essere introdotti cibi o bevande a meno di catering autorizzati dalla direzione;

g.     Non possono essere introdotti materiali di qualsiasi tipo, coriandoli, oggetti per feste, palloncini, materassini liquidi, schiume e qualsiasi altro accessorio o materiale che non sia stato prima autorizzato dalla Direzione del Centro;

h.     Non è consentito l’accesso ai locali della Palestra, delle sale Massaggi, degli Uffici, dei magazzini, della Sauna e del Bagno Turco;

i.     Il personale di servizio ha il compito di far rispettare il presente regolamento e di fornire assistenza per il corretto uso delle strutture, a nessun titolo potrà servire le attività dell’evento che rimangono prerogativa peculiare degli organizzatori cosí come la responsabilità per il controllo dei singoli partecipanti. Il personale di servizio ha la facoltà di sospendere l’evento e sgomberare immediatamente i locali per questioni di sicurezza, emergenza, rischio o semplicemente perchè sia stata ravvisata una qualsiasi inosservanza al presente regolamento.

j.     Qualora sia necessario sospendere l’evento per qualsivoglia giustificata ragione o qualora lo staff organizzativo stesso lo decida, nulla e nessuna somma sarà restituita a titolo di rimborso o risarcimento.


Art.8 Sospensione entrata utenti

E’ facoltà della Direzione sospendere temporaneamente l’ingresso degli utenti nei seguenti casi:

a.     sovraffollamento dell’impianto tale da costituire pregiudizio per la sicurezza degli utenti;

b.     necessità ed urgenza di provvedere all’esecuzione di interventi di ripristino delle funzionalità e della sicurezza dell’impianto;

c.     situazioni di emergenza da cui possa derivare pericolo anche solo potenziale per l’incolumità degli utenti e del personale di servizio;

d.     eventi speciali o di manutenzione straordinaria senza alcuna pretesa di rimborso o risarcimento del danno;

e.     Qualora la sospensione dovesse protrarsi per un periodo superiore ai 20gg, il cliente potrà richiedere il rimborso della quota associativa rapportata al periodo di mancato utilizzo. La 
richiesta di rimborso dovrà essere inoltrata alla direzione, a pena di decadenza, entro e non oltre 30gg dalla scadenza del contratto. Null’ altro potrà essere richiesto a qualunque titolo in relazione a tale avvenimento.

In occasione di lavori o per altre necessità, la Direzione ha la facoltà di disporre l’interdizione di alcune aree o servizi della struttura. Qualora a causa delle predette interdizioni (nel caso fosse previsto nel titolo di ingresso) l’utente non possa fruire del servizio, egli potrà richiedere un rimborso dell’importo corrisposto per l’acquisto del titolo di ingresso, nella misura massima del 20% quale mancato utilizzo. Null’altro potrà essere richiesto per qualsiasi ragione, titolo o danno.


Art.9 Danni

a.     La Direzione ed il personale di servizio non rispondono di eventuali furti o smarrimenti all’interno della struttura degli armadietti che non sono custoditi, incluso l’eventuale scasso della serratura degli armadietti.

b.     La Direzione non risponde in genere degli oggetti lasciati incustoditi;

c.     La Direzione declina ogni responsabilità per incidenti o danni, a persone o cose, non causati da imperizia del gestore;

d.     I genitori o adulti che accompagnano bambini, avranno cura e stretta sorveglianza dei bambini stessi e saranno responsabili in caso di incidente.

e.     I danni causati alle attrezzature e/o alla struttura saranno posti a carico degli utenti responsabili del danno.

f.     In caso di incidente che causi lesioni, il Centro ha l’obbligo di richiedere l’intervento del soccorso sanitario pubblico. Qualora l’utente si rifiuti egli dovrà siglare una liberatoria per rifiuto all’assistenza.

g.     Eventuali reclami, richieste e suggerimenti vanno presentati esclusivamente alla reception che provvederà ad inoltrare la comunicazione alla Direzione.


Art.10 Responsabilità

Prima di accedere al Centro è fatto obbligo di consultare il proprio medico curante circa la compatibilità del proprio stato fisico e di salute con i servizi offerti dal Centro ed eventualmente osservarne le prescrizioni e limitazioni.

E’ fatto obbligo di leggere i cartelli informativi prima di utilizzare le attrezzature e, qualora sorgano dubbi o non sia esposto alcun cartello recante le istruzioni e precauzioni, le stesse andranno richieste al personale del Centro.

L’uso dell’impianto, dei locali, degli arredi e delle attrezzature, si intende effettuato a rischio e pericolo di chi pratica le attività (dei suoi accompagnatori per i minori), con esclusione di ogni responsabilità a carico della Direzione.


Art.11 Sanzioni e provvedimenti

Il direttore tecnico, il personale del servizio competente, gli assistenti bagnanti e il personale incaricato allo svolgimento del servizio, hanno l’obbligo di fare osservare il presente regolamento.


Le inosservanze al regolamento comporteranno il richiamo o l’allontanamento dal Centro, salvo la richiesta di risarcimento in caso di danni derivanti da grave inosservanza.

Qualora la gravità dei comportamenti sia tale da compromettere il regolare svolgimento delle attività, il personale ha l’obbligo di chiedere l’intervento delle Autorità competenti alla Sicurezza Pubblica.



SHOP